Il crollo di piazza Cavour, ecco cosa dovrà chiarire il perito nominato dalla Procura

Sabato, l'ingegnere Luigi Palizzolo, maltempo permettendo, inizierà le operazioni che dovranno portare alla messa in sicurezza del palazzo in stile liberty

Il primo sopralluogo del perito nominato dalla Procura

Sabato, l'ingegnere Luigi Palizzolo, maltempo permettendo, inizierà le operazioni che dovranno portare alla messa in sicurezza del palazzo Liberty da cui si sono staccati due cornicioni che hanno provocato anche il crollo del ponteggio che circondava due lati dello stabile. Il primo punto del quesito, assegnatogli dal pubblico ministero Antonella Pandolfi, è quello di “indicare “interventi da porre in essere per evitare ulteriori crolli”. La richiesta, come peraltro annunciato nei giorni scorsi dal procuratore Luigi Patronaggio, è di procedere “in via di assoluta urgenza”.

Nuovo rischio crolli a piazza Cavour? Allertati i nuclei speciali dei vigili del fuoco

In sostanza, con l'ausilio di un “ragno”, vale a dire un ponteggio mobile messo a disposizione dai pompieri, saranno decisi i primi interventi da eseguire per consentire al Comune di Agrigento di ripristinare la normale viabilità attorno alla zona. Con ogni probabilità sarà verificato lo stato di ammaloramento dei cornicioni e, se necessario, saranno fatti cadere altri pezzi pericolanti. L'operazione, in parte, è stata già eseguita dai vigili del fuoco. Questa fase, però, sebbene celere, dovrà tenere conto del secondo punto della consulenza che va al cuore dell'inchiesta penale e che dovrà accertare eventuali responsabilità. Nel secondo punto viene chiesto, alla luce dell'esame della documentazione, di "indicare eventuali condotte di omesso tempestivo intervento da parte dei proprietari e/o negligenza, imprudenza o imperizia nell'esecuzione dei lavori in atto da parte del progettista e direttore dei lavori nonché dei responsabili della ditta esecutrice nonché ad interventi edilizi che abbiano in passato riguardato l'immobile".

IL VIDEO. Primo sopralluogo da parte del perito della Procura: incertezza sui tempi

Fino a questo momento, per il crollo del 18 settembre, seguito da un secondo episodio quando l'area era già recintata e sono caduti altri calcinacci da un altro lato, sono indagati in trentuno.

L'inchiesta sul crollo di piazza Cavour si allarga: nuovi indagati, contestati anche abuso di ufficio e falso 

La Procura, oltre a disporre il sequestro della documentazione relativa ai lavori, ha acquisito delibere dell'assemblea condominiale e sta vagliando tutta la documentazione relativa ai permessi e alle eventuali concessioni necessarie per eseguire le opere.

Intanto, però, l'obiettivo è quello di riaprire il tratto di strada del Viale della Vittoria che è stato chiuso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il crollo di piazza Cavour, il Viale non resterà "prigioniero": ecco come cambia la viabilità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento