"Coltivava in casa due piante di marijuana": 48enne condannato

La pena è stata sospesa e subordinata ad attività di pubblica utilità da prestarsi presso il Comune per 2 mesi: due ore per cinque giorni alla settimana

Il gup del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, ha condannato il 48enne agrigentino Simone Castagna ad un anno e quattro mesi di reclusione: tanto quanto aveva chiesto il pubblico ministero Gloria Andreoli.

Coltivava cannabis in casa, chiesti 1 anno e 4 mesi di reclusione

La pena è stata sospesa e subordinata ad attività di pubblica utilità da prestarsi presso il Comune di Agrigento per 2 mesi: due ore per cinque giorni alla settimana. Il quarantottenne dovrà occuparsi di verde pubblico. 

L'agrigentino fu arrestato nel settembre del 2018 quando, durante un controllo, i carabinieri lo trovarono in possesso a casa propria, in piazza Ravanusella, di due piante di marijuana per un totale stimato di circa 300 grammi di "erba". 

Trovato in possesso di due piante di cannabis, arrestato 38enne

Castagna ha sempre sostenuto che coltivava le piantine, nel centro storico, per uso personale. L'imputato è rappresentato e difeso dall'avvocato Daniele Re che ha chiesto assoluzione perché il fatto non sussiste e, in subordine, la lieve entità del fatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento