Cittadinanza onoraria a Dispenza e Auriemma, votazioni infruttuose

Aula Sollano non ha deciso sull'attribuzione delle onorificenze all'ex prefetto ed ex questore

(foto ARCHIVIO)

Si sono rivelate infruttuose invece le votazioni per attribuire la cittadinanza onoraria di Agrigento anche all’ex questore Maurizio Auriemma e all’ex prefetto Filippo Dispenza.

La cittadinanza onoraria all’ex questore Auriemma è stata proposta "quale riconoscimento e gratitudine per l'impegno e la tenacia profusi, al fine di migliorare le condizioni di sicurezza di questa terra e affinché non vada disperso il contributo fornito al mantenimento di una convivenza sicura. Per avere instaurato con la città e con la gente un legame profondo che ha consentito alla nostra comunità di acquisire una accresciuta percezione di tranquillità e per avere dimostrato, fin dall'insediamento particolare attenzione per la cultura e il patrimonio artistico e storico di Agrigento, non mancando mai di decantarne la rilevanza nello scenario nazionale e internazionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stessa onorificenza, non ancora approvata dall’Assise appunto, era stata proposta per l’ex prefetto Dispenza: "Figura di grande spessore umano e professionale, nel corso della sua brillante carriera ha sempre servito le Istituzioni con alto senso di responsabilità, a presidio della legalità, bene fondante della democrazia, divenendo autorevole punto di riferimento per i cittadini ed esempio per la collettività. Benché trasferitosi da ragazzo a Torino, ha sempre portato con sé la natia Agrigento e la Sicilia, il cui straordinario patrimonio umano, culturale e civile e la cui dignità ha sempre cercato di diffondere durante lo svolgimento delle proprie funzioni a tutela della comunità nazionale ed internazionale, affermando con orgoglio la propria sicilianità”.

Attribuita invece la cittadinanza onoraria a sir Rocco Forte

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento