Cade a causa di un dosso e trascina il Comune davanti al giudice di pace

Palazzo dei Giganti è stato convenuto da una donna che chiede il pagamento dei danni quantificati in 2.669,81 euro, oltre ad interessi legali e rivalutazione monetaria

Una veduta di piazza Vittorio Emanuele

Ci risiamo. Ancora una volta, il Comune di Agrigento è stato citato a giudizio per una richiesta di risarcimento danni. Palazzo dei Giganti è stato convenuto, davanti al giudice di pace, da una donna che chiede il pagamento dei danni quantificati in 2.669,81 euro, oltre ad interessi legali e rivalutazione monetaria, dopo l'incidente che ha avuto l’11 aprile del 2017. La donna stava percorreva, a piedi, il marciapiede di piazza Vittorio Emanuele quando, a causa di un dosso, è inciampata ed è finita pesantemente sul selciato. Rimasta ferita, l’agrigentina ha dunque citato l’ente davanti al giudice di pace.

Ma il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, dopo aver acquisito la relazione legale dell’avvocato Agata Vecchio, ha autorizzato l’ente alla costituzione in giudizio ed ha conferito l'incarico per la difesa e la rappresentanza del Comune proprio al funzionario specialista di palazzo dei Giganti: Agata Vecchio.

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

  • Clizia Incorvaia e Francesco Sarcina, fine di un amore: spunta Scamarcio?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento