Consegnati 168 beni confiscati alla mafia, ecco a chi sono andati e come verranno utilizzati

Tredici sono stati mantenuti al patrimonio dello Stato e saranno sede distaccata della Prefettura, del comando provinciale dei vigili del fuoco, di tribunale e Procura, della Dia e del comando provinciale dei carabinieri

Un momento della consegna in Prefettura

Sono 13 i beni confiscati alla mafia che verranno mantenuti al patrimonio dello Stato. Per altri 155 invece è stato disposto il trasferimento al patrimonio degli enti territoriali: 7 ad Agrigento, 10 a Canicattì, 1 a Favara, 75 a Licata, 6 a Menfi, 5 a Montevago, 43 a Naro, 2 a Palma di Montechiaro, 1 a Santa Margherita Belice, 2 a Santo Stefano Quisquina e 3 Sciacca. 

LE VIDEO INTERVISTE.Consegna dei beni confiscati, il prefetto: "Restituiamo alla comunità un importante patrimonio"

I 13 beni che verranno mantenuti al patrimonio dello Stato - tutti in via Venezuela al Villaggio Mosè - verranno così utilizzati: 6 appartamenti saranno sede distaccata, con archivi, della Prefettura di Agrigento; uno sarà archivio del comando provinciale dei vigili del fuoco e due, al primo piano, saranno sede di distaccamento sempre dei pompieri; fra il piano terra e il primo piano due appartamenti sono stati destinati al tribunale e alla Procura della Repubblica per archivio e deposito; un appartamento alla Direzione investigativa antimafia di Agrigento e un altro al comando provinciale dei carabinieri. 

Alla consegna erano presenti anche i funzionari dell'Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati grazie a delicatissime inchieste antimafia. La "fetta" più grossa dei beni confiscati che sono stati assegnati oggi - ben 75 - sono andati al Comune di Licata che si stima abbia 117 immobili, tra terreni e appartamenti.

I Comuni, naturalmente, hanno già scelto a quale scopo destinare questi immobili, alcuni dei quali avranno però bisogno di lavori di manutenzione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento