Tornano le stelle di Natale dell'Ail per la lotta contro le leucemie

Si rinnova anche quest’anno l’impegno dei volontari che saranno nelle piazze per sensibilizzare gli agrigentini

Le stelle di Natale Ail

Si rinnova anche quest’anno l’impegno dei volontari Ail di Agrigento e provincia che saranno nelle piazze per sensibilizzare gli agrigentini sulla lotta contro le leucemie, linfomi e mieloma. Come negli anni precedenti la sezione provinciale Ail di Agrigento, presieduta da Anna Bonsignore, sarà impegnata nella vendita delle stelle di Natale Ail che quest’anno saranno offerte nella doppia colorazione.

Accanto alle tradizionali stelle di colore rosso, sarà infatti possibile acquistare, con un piccolo supplemento, le particolarissime stelle di colore blu.

“Voglio ringraziare in anticipo – ha detto la dottoressa Bonsignore – tutti i cittadini che ci sono e ci saranno vicini in tutte le nostre iniziative. Un grazie di cuore anche ai miei volontari, assieme ai quali lavoriamo per il nostro principale obiettivo e cioè la realizzazione di un presidio ematologico e di un pronto soccorso di ematologia nella nostra provincia".

"Sono più di dieci anni che Ail Agrigento opera nel nostro territorio, con grandi risultati, in tutti i comuni della nostra provincia, - ha aggiunto - dove siamo riusciti a sostenere tutti i servizi socio sanitari gratuiti, sostenere le visite gratuite ematologiche oncologiche, le consulenze radioterapiche, l'assistenza domiciliare, le cure palliative domiciliari, oltre che contribuire a sostenere la ricerca”.

Grazie ai fondi raccolti con le stelle di Natale e con il numero solidale, l’Ail continuerà a svolgere le attività che da oltre 45 anni la contraddistinguono e realizzate grazie all’opera delle 81 sezioni provinciali, ovvero, collaborare al servizio di assistenza domiciliare, fondamentale per migliorare la qualità di vita dei pazienti, che consente ad adulti e bambini di essere seguiti da personale specializzato nella propria abitazione, riducendo così i tempi di degenza ospedaliera. L’Ail finanzia oggi complessivamente 43 servizi di cure domiciliari; sostiene la ricerca scientifica e le case alloggio Ail, strutture situate nei pressi dei centri ematologici che accolgono i malati e i loro familiari costretti a spostarsi dal luogo di residenza per le cure.

Le stelle Ail possono essere prenotate telefonando ai numeri 0922 30159 e 335219099, tramite email: segreteria.ailag@libero.it o rivolgendosi ai volontari Ail.

Sarà possibile inoltre trovare le Stelle di Natale AIL nelle agenzie della banca Unicredit di Agrigento (piazzale Aldo Moro – via Imera – Villaggio Mosè), Aragona, Bivona, Burgio, Caltabellotta, Canicattì (via Battisti, 16); Casteltermini, Cattolica Eraclea, Cianciana, Favara (via Vespri), Grotte, Lampedusa, Licata, Menfi, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Raffadali, Ravanusa, Ribera, San Giovanni Gemini (viale Dionisio Alessi, 20), Santa Margherita Belice, Santo Stefano Quisquina, Sciacca (piazza Mariano Rossi, 23 – via Palma, 5), Siculiana.

E inoltre nelle agenzie della “Banca di Credito Cooperativo San Biagio Platani” di Sant'Angelo Muxaro, Casteltermini, Santo Stefano Quisquina, Cammarata (largo dei Pini), San Biagio Platani (corso Umberto 103) e Raffadali (via Porta Agrigento 102).

E infine ad Agrigento in via Mazzini 11, in piazza Cavour, viale della Vittoria, via Imera 217 e quadrivio Spinasanta; ad Aragona in via Roma 23; a Naro in via B.B. Riolo 24; a Palma di Montechiaro in via Roma 105; a Ribera in viale Regione Siciliana 61, a Santo Stefano Quisquina in via Libero Attardi, 73; a Sant'Angelo Muxaro in via Pizzo Corvo 33; a Realmonte in via Riina 411. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento