Aggredito poliziotto penitenziario al carcere Petrusa, la protesta della Cisl: "Situazione intollerabile"

Agente vittima di violenze, la protesta del segretario della federazione Mimmo Ballotta

Un agente della polizia penitenziaria è stato aggredito al carcere Petrusa nei giorni scorsi.

Lo denuncia il segretario della federazione Cisl, Mimmo Ballotta che spiega: "La situazione in Sicilia – spiega Ballotta – è estremamente difficile e complessa. Dei sessantamila detenuti nelle carceri di tutta Italia, ne sono reclusi nei penitenziari dell’Isola circa 6600, 250 in più del massimo tollerabile. Per di più, a differenza che in altre realtà, il 65% dei carcerati in Sicilia sono condannati definitivi e un numero molto importante sono reclusi ad elevato indice di pericolosità sociale".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento