Parla l'infermiere aggredito: "Schiaffi e pugni appena ho iniziato a lavorare"

L'uomo si trova al momento in malattia, i carabinieri avrebbero individuato l'autore del pestaggio

L'ospedale

"Durante la normale attività, mentre facevo il giro per rilevare i parametri vitali dei pazienti in attesa di ricovero, mi sono visto arrivare con tanta aggressività e violenza questo individuo e mi ritrovo adesso in queste condizioni con i segni sul volto della mia brutta avventura dopo tantissimi anni di lavoro e di sacrificio".

Aggredito infermiere, l'ordine: "Tutelare i lavoratori"

A parlare, sulle colonne del Giornale di Sicilia oggi in edicola è Giovambattista Truncali, infermiere del Pronto soccorso dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca, aggredito nei giorni scorsi pare senza alcun motivo scatenante. L'uomo è in malattia e tornerà al lavoro a fine mese. I carabinieri hanno nel frattempo individuato l'aggressore.

Preso a pugni infermiere dell'ospedale di Sciacca: 15 giorni di prognosi

Resta la preoccupazione da parte delle sigle di categoria oco iniziato il turno di lavoro mattutino. I carabinieri avrebbero già individuato l'aggressore e Truncali, che al momento si trova nella sua casa di Caltabellotta (15 giorni la prognosi) è deciso a presentare denuncia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento