Aggredito in un pub al grido di "sporco negro", mandibola rotta al 23enne

Il giovane è stato adottato, subito dopo la nascita, da una famiglia di San Giovanni Gemini

Gli hanno rotto la mandibola. Il ventitreenne di colore - adottato appena nato da una famiglia di San Giovanni Gemini - è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ed è ricoverato al reparto di Chirugia maxillo facciale dell'ospedale "Civico" di Palermo dove i medici gli hanno diagnosticato 30 giorni di prognosi. 

Picchiato anche per motivi razziali  

"Mio figlio è molto demoralizzato, non avrebbe mai pensato di subire un’aggressione del genere". Lo ha detto, al Giornale di Sicilia, Giuseppe Mangiapane, padre di Davide, 23enne: il ragazzo che ha subito un pestaggio - in un pub di Lercara Friddi - all’alba del 22 luglio scorso. La notizia è stata però resa nota, dai carabinieri, soltanto ieri: dopo la denuncia dei presunti aggressori. 

Dopo avere fatto degli apprezzamenti ad una ragazza - secondo la ricostruzione dei carabinieri - sarebbe stato avvicinato dal fidanzato e da un suo amico che gli hanno intimato d'andare via dicendo: "Sporco negro, torna a casa tua, non sei degno di stare in mezzo a noi". Una provocazione alla quale Mangiapane non ha reagito. I presunti aggressori gli avrebbero dunque fatto cadere il cappellino ed è stato pestato a sangue.

Secondo l’ipotesi dei carabinieri e della Procura di Termini Imerese, l’aggressione è scaturita per futili motivi ed ha avuto riferimenti anche di discriminazione di natura razziale. Tutta San Giovanni Gemini, nel frattempo, si è stretta attorno alla famiglia del giovane: i concittadini di Davide hanno realizzato in segno di solidarietà un video - "Oggi anche io mi sento negro" - che sul web sta spopolando. Il giovane è stato adottato subito dopo la nascita da una famiglia di San Giovanni Gemini. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso Mare Jonio, il comandante sotto torchio per 10 ore: domani tocca a Casarini

  • Canicatti

    Minaccia la cassiera con il taglierino e rapina un negozio, 30enne braccato si consegna alla polizia

  • Cronaca

    Il maltempo non lascia la città, raffiche di vento in ogni dove: è allerta meteo

  • Cronaca

    "Villaggio dei vip abusivo alla Scala dei Turchi", il processo non decolla

I più letti della settimana

  • Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e gli stacca l'orecchio a morsi: rinviati entrambi a giudizio

  • Rubano camion e trattore, braccati dalla polizia tentano la fuga per le campagne: ladro precipita in un dirupo e resta ferito

  • Scoppia l'incendio in una casa, tragedia sfiorata: in ospedale un 60enne

  • Impianti per l'umido chiusi, sarà una settimana di caos per la differenziata

  • "Loggia segreta capace di condizionare la politica", due agrigentini coinvolti: una arrestata e l'altro indagato

  • "Trasportava rifiuti di notte", pizzicato e denunciato un netturbino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento