Aggredito agente penitenziario al carcere Petrusa, la denuncia dell'Osapp

Il segretario Domenico Nicotra, l’attenzione "sull’esiguità del personale di polizia penitenziaria a disposizione"

(foto ARCHIVIO)

Un detenuto di "alta sicurezza" avrebbe aggredito un agente penitenziario in servizio al carcere di Agrigento. A denunciarlo è stato il sindacato Osapp attraverso il suo segretario generale, Domenico Nicotra, il quale pone l’attenzione "sull’esiguità del personale di polizia penitenziaria a disposizione nel carcere di Agrigento e più in generale in tutta la Sicilia".3

“Non sono ancora note le dinamiche e le motivazioni che hanno spinto il giovane detenuto a scagliare un calcio al malcapitato agente - spiega -, tuttavia l’unica certezza è che il poliziotto aggredito ha dovuto ricorrere all’assistenza del locale ospedale. È auspicabile che quanto prima si superino gli effetti deleteri della legge Madia che in modo drastico ha tagliato gli organici del corpo di polizia penitenziaria.”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    "Violò la sorveglianza per andare nella pescheria del fratello ma era in buona fede", assolto il boss Messina

  • Cronaca

    Mamma e neonato cadono in casa: polizia scorta il piccino ferito alla testa fino all'ospedale

  • Cronaca

    Schiacciato dal trattore mentre ara la sua terra: muore un pensionato

  • Cronaca

    "Volevo fare pace e mi ha scaraventato giù dalle scale", il racconto dell'aggressione

I più letti della settimana

  • Colta da un malore improvviso: muore dirigente scolastico di Palma di Montechiaro

  • Schiacciato dal trattore mentre ara la sua terra: muore un pensionato

  • Piero Barone canta a Tokyo, "Il Volo" top nella classifiche in Giappone

  • Parroco di Lampedusa "sfida" via Twitter Salvini: "Ti affido alla Madonna di Porto Salvo"

  • La patente NCC: cos'è e come si ottiene

  • Mozzarelle, salumi e pane ... ma anche polpi, seppie e spada trasportati in modo sbagliato: raffica di multe

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento