Acquisto e Stella: "Aumento della Tari? Il consiglio faccia il suo mestiere e controlli"

I dirigenti della Uil intervengono sul possibile rincaro della tassa sui rifiuti: "Venga evitato un natale amarissimo"

Gero Acquisto

“Sui possibili aumenti del costo del servizio dei rifiuti e della Tari, il consiglio comunale faccia valere il suo ruolo di controllo, sarebbe un altro natale amarissimo per gli agrigentini”. La Uil di Agrigento interviene con Gero Acquisto e Nino Stella dopo la delibera della giunta comunale "che ha messo in atto gli atti propedeutici per un ulteriore aumento del costo complessivo del servizio di igiene ambientale nella città di Agrigento, all’incirca un altro milione e duecento mila euro in più che presuppone, qualora approvato dal consiglio comunale, un Natale amarissimo per gli agrigentini".

I dirigenti del sindacato aggiungono: “Ancora una volta la nostra organizzazione sindacale interviene su un tema che investe e riguarda tutti gli agrigentini per un servizio essenziale e fondamentale quale quello dei rifiuti nella nostra città. Ebbene, tanto per cambiare, attraverso una delibera la giunta si è predisposta un aumento dell’intero servizio di gestione integrata dei rifiuti per circa 1 milione e duecento mila euro che, certamente se approvata dal consiglio, si riverbererà con l’aumento della tari per i cittadini, altri 100 euro annui dopo l’aumento del 7% di marzo con il nuovo piano finanziario, a questo punto il vaso è colmo. Finora le scelte politiche e amministrative di questo governo locale su questa tematica sono stati fallimentari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento