Acqua, Commissione Territorio Ars: "Diffide illegittime, si revochino"

Approvata all'unanimità in IV Commissione all'Ars la risoluzione a firma dei deputati regionali Panepinto, Mangiacavallo, La Rocca Ruvolo, Cirone, Cascio e Palmeri che impegna il governo regionale a procedere alla revoca immediata delle note inviate dall'assessorato all'Energia a 17 Comuni della ex provincia di Agrigento. Con queste note si diffidavano i Comuni, autorizzati alla gestione delle risorse idriche con la legge regionale n. 2 del 2013, a provvedere alla consegna delle reti e degli impianti alla Girgenti Acque s.p.a., pena il loro commissariamento

Approvata all'unanimità in IV Commissione all’Ars la risoluzione a firma dei deputati regionali Panepinto, Mangiacavallo, La Rocca Ruvolo, Cirone, Cascio e Palmeri che impegna il governo regionale a procedere alla revoca immediata delle note inviate dall'assessorato all'Energia a 17 Comuni della provincia di Agrigento.

Con queste note si diffidavano i Comuni, autorizzati alla gestione delle risorse idriche con la legge regionale n. 2 del 2013, a provvedere alla consegna delle reti e degli impianti alla Girgenti Acque s.p.a., pena il loro commissariamento.

La risoluzione impegna, inoltre, l'assessore all'energia Contraffatto, a verificare se sussistano le condizioni per rimuovere dall'incarico il dirigente generale Armenio che, secondo una personale interpretazione della normativa nazionale relativa al Decreto "Sblocca Italia", aveva firmato ed inviato i provvedimenti di diffida, illegittimi per i firmatari dell'atto parlamentare approvato oggi.

Abbiamo votato un atto di indirizzo netto, che blocca quello che sarebbe un vero e proprio sopruso amministrativo e legislativo”. Lo dice Giovanni Panepinto, parlamentare regionale del Pd e promotore delle iniziative di legge sull’acqua pubblica, a proposito del voto con il quale stamane la commissione Territorio e Ambiente dell’Ars ha approvato ad unanimità la risoluzione per chiedere la revoca del provvedimento.

Questa richiesta è in aperta violazione della legge regionale 2 del 2013 – aggiunge Panepinto – abbiamo già presentato una interrogazione parlamentare e i comuni interessati hanno votato appositi ordini del giorno. A questo però serve un atto di chiarezza da parte dell’assessore Contrafatto e del presidente Crocetta”.

Abbiamo cercato di tutelare il Parlamento siciliano – afferma a sua volta il deputato saccense M5S Matteo Mangiacavallo - e le competenze specifiche in materia di acqua potabile della nostra Regione, a statuto speciale. E' assurdo che possa essere consentito ad un burocrate finanche di interpretare le norme. La nostra richiesta è precisa, vanno revocate le diffide e verificate le condizioni per rimuovere quel dirigente generale, responsabile di un atto che, di fatto, sbeffeggia la nostra Assemblea. Adesso - conclude Mangiacavallo - attendiamo la risposta del governo, assente anche qualora ci fosse stato. Vogliamo capire se il dirigente ha agito in difformità con l'assessore e il presidente Crocetta. Se non fosse stato così, il suo gesto sarebbe ancora più grave poiché espliciterebbe, ancora una volta, il concetto che il governo regionale promuove l'acqua pubblica solo a parole”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento