Servizio idrico, l'Ati: "Date a Girgenti acque gli impianti dell'area industriale"

L'Assemblea territoriale idrica ricorre contro la Regione contestando il tentativo da parte di quest'ultima di assegnarle depuratori e reti di adduzione presenti nella zona Asi

Hanno chiesto la risoluzione e, da tempo, avversano il gestore. Eppure, oggi, spingano perché le "grane" siano tutte in carico al privato. Stiamo parlando della gestione del servizio idrico e dell'Ati di Agrigento, la quale, nei giorni scorsi, ha dato il via libera ad un'azione legale contro la Regione Siciliana, rea, d aver disposto, a fine novembre, il trasferimento all’Assemblea territoriale idrica di impianti acquedottistici, fognari e depuratori presenti nelle aree industriali di Aragona e Ravanusa affinché questo lo consegni a sua volta al gestore del servizio idrico integrato. Ovviamente il passaggio da un ente all’altro, dice il decreto, non “deve gravare sugli utenti del servizio idrico”.

Il commissario Venuti: "Non sarà facile trovare un gestore idrico alternativo"

Un atto che era stato preceduto da un tavolo tecnico svoltosi a fine ottobre, quando l’Ati, nel precisare che le spese di funzionamento e manutenzione degli impianti ex Irsap sarebbe dovuta rimanere in carico alle aziende dentro l’area di sviluppo industriale, aveva ribadito che il passaggio si sarebbe dovuto consumare in maniera diretta tra Asi e Girgenti Acque. Possibilità esclusa dalla Regione, che ha invece ritenuto “non praticabile” la proposta nonostante, ha precisato l’Ati, lo stesso Ministero dell’Ambiente ha ritenuto fattibile la possibilità de passaggio diretto ai gestori. Così adesso i sindaci stanno ricorrendo al Tribunale amministrativo regionale peché annulli tutto e consenta il transito diretto al privato delgi impianti, che del resto l'erede dell'Ato idrico non avrebbe idea di come gestire, non avendo risorse umane e tecniche necessarie allo scopo. 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento