Valle dei Templi, nel 2018 le visite hanno superato ogni record

Oltre 954mila accessi in 12 mesi, ad un passo dal milione, 400mila visite in più di soli sei anni fa, e circa novantamila rispetto al 2017

il record del milione di visitatori è sfumato - o forse è soltanto rinviato - ma la Valle dei Templi nel 2018 ha comunque infranto ogni record. Al 31 dicembre i biglietti staccati sono stati infatti a 954.600, ovvero il 10% in più del risultato dello scorso anno, con una differenza netta di ben 86.800 visitatori.

Migliora l'accessibilità, in arrivo nuove carrozzine a motore per disabili

Una crescita ancora più significativa se si guarda al dato di soli sei anni fa: nel 2012 gli accessi erano stati 554.000 circa, ovvero 400mila in meno di quanto avvenuto “solo” sei anni dopo, nel 2018. Stabile il numero degli accessi gratuiti, che rappresentano il 30% del totale dei ticket staccati, in linea, rassicurano dal Parco, con la media nazionale.

Restauro e valorizzazione del patrimonio della Valle, stanziati 250mila euro

Adesso si attendono i dati della fruzione degli altri siti Regionali per comprendere se la Valle confermerà il titolo di "regina" del turismo siciliano oppure no (la "sfida" è ormai con il teatro antico di Taormina) e magari per capire se vi sono segnali positivi da parte degli altri siti archeologici e museali della provincia, soprattutto il museo "Griffo", che dalla scorsa estate ha un nuovo collegamento "diretto" con i Templi grazie all'accesso dell'ex Scuola rurale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento