"Abusi sessuali su una 13enne", la madre resta in silenzio davanti al giudice

Due degli indagati hanno invece risposto alle domande del gip e hanno respinto categoricamente ogni accusa. La minore è stata affidata, nel frattempo, ad una comunità

La madre della ragazzina di 13 anni che avrebbe subito ripetutamente abusi sessuali si è avvalsa della facoltà di non rispondere. La donna, rappresentata e difesa dall'avvocato Nino Sutera, è stata sottoposta all'interrogatorio di garanzia al carcere Pagliarelli di Palermo. Nella stessa casa circondariale è recluso Pietro Civello, 63 anni, di Gibellina - assistito dall'avvocato Antonino Vallone - e anche lui ha fatto scena muta. 

"Abusi sessuali su una tredicenne", scattano 6 arresti: anche la madre della ragazzina

Hanno invece risposto alle domande del gip del tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia, gli indagati Calogero Friscia di 25 anni e Vito Campo di 69 anni, difesi entrambi dall'avvocato Calogero Lanzarone. Entrambi hanno respinto, categoricamente, le accuse. Friscia, secondo quanto è emerso dalle indagini, avrebbe avuto un rapporto sessuale con la minorenne "a compensazione di un credito vantato dalla madre". 

IL VIDEO. "Da 30 a 200 euro per prestazione": arrestati 5 uomini e una donna  

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere il menfitano Vito Sansone, 43 anni, difeso dall'avvocato Giuseppe Buscemi, e Viorel Frisan, 37 anni di Gibellina, rappresentato dall'avvocato Antonino Vallone. I difensori hanno chiesto l'annullamento della misura cautelare e preannunciano già ricorso al Riesame. 

"Violenza sessuale su 13enne", l'arciprete di Menfi: "Siamo sconvolti"

La ragazzina è stata, nel frattempo, affidata ad una comunità. Con le sue dichiarazioni avrebbe dato a investigatori e inquirenti degli elementi per poter far scattare gli arresti conclusione di una complessa indagine che è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Palermo. Ad eseguire le 6 ordinanze di custodia cautelare sono stati i carabinieri della compagnia di Sciacca. Le accuse, a vario titolo, sono gravissime: induzione alla prostituzione minorile, sfruttamento e favoreggiamento della stessa, nonché violenza sessuale e atti sessuali con minorenne. Reati aggravati poiché consumati ai danni di una vittima infra quattordicenne.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Picchia la figlia e la moglie incinta spaccandole il naso", condannato 43enne

  • Cronaca

    Assunti da Moncada perchè raccomandati da Firetto? Il sindaco chiamato a testimoniare

  • Canicatti

    Va in escandescenze e rompe una bottiglia in testa ad un 25enne: il giovane è in ospedale

  • Cronaca

    Caso Mare Jonio, c'è il secondo indagato: Casarini finisce sotto inchiesta

I più letti della settimana

  • Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e gli stacca l'orecchio a morsi: rinviati entrambi a giudizio

  • "Loggia segreta capace di condizionare la politica", due agrigentini coinvolti: una arrestata e l'altro indagato

  • Rubano camion e trattore, braccati dalla polizia tentano la fuga per le campagne: ladro precipita in un dirupo e resta ferito

  • Abbandonava cartoni e copertoni d'auto in via Gioeni, sorpreso e bloccato dal sindaco

  • Scoppia l'incendio in una casa, tragedia sfiorata: in ospedale un 60enne

  • L'omicidio di Alessandria, la vittima ha fatto il nome dell'assassino prima di morire

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento