"Non erano bed and breakfast", scoperte strutture ricettive irregolari

Il Libero consorzio dei Comuni invia una nota ai titolari delle attività invitandoli a rispettare le regole

Foto d'archivio

Il Libero consorzio comunale di Agrigento ha effettuato un monitoraggio delle strutture ricettive sul territorio, individuandone diverse non in regola e diffidandole ad adeguarsi alla normativa in vigore. 

In particolare sarebbe stato accertato che alcune strutture avrebbero abusato dell’uso dei nomi delle tipologie classificate come B&B, affittacamere, casa vacanze, "creando confusione nei turisti - spiega l'ex Provincia con una nota - e falsando i corretti parametri della libera concorrenza". 

Un’apposita informativa su questa attività e sui suoi risvolti è stata inviata all’assessorato regionale al Turismo.

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Scopre il tradimento del marito e per strada scoppia il parapiglia

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Vertici e affiliati di Cosa Nostra", 9 ordinanze di custodia cautelare: ai domiciliari l'ex consigliere comunale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento