A "C'è posta per te" una mamma di Canicattì, la sua storia non ha lieto fine

La donna è accusata dall’ex marito di averlo tradito. E' stata costretta ad abbandonare la casa coniugale e le tre figlie non hanno voluto più parlare

Mamma Patrizia

A “C’è posta per te”, celebre trasmissione in onda su Canale 5,  una mamma di Canicattì. La sua storia ha coinvolto tutti. Patrizia è accusata dall’ex marito di averlo tradito. E' stata costretta ad abbandonare la casa coniugale e le tre figlie non hanno voluto più parlare. Patrizia vorrebbe far pace con loro.

La mamma canicattinese, però, non ha trovato conforto. Anzi, le sue figlie non le hanno dato una seconda possibilità.

La donna, che oggi vive e lavora a Roma, ha chiesto di potere riallacciare i rapporti con le sue figlie, ma nulla di questo è avvenuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maria De Filippi, conduttrice della celebre trasmissione in onda su Canale 5, ha provato a fare cambiare idea alle giovani donne. Ma non c'è stato verso. Busta chiusa e mamma Patrizia che è tornata a casa tra sconforto e lacrime. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento