Erosione della fascia costiera, Gibilaro chiede un consiglio comunale straordinario

Il consigliere comunale ha scritto al presidente dell'assise, Daniela Catalano. "Con chi dovranno confrontarsi i componenti del tavolo tecnico?"

Gerlando Gibilaro

Il consigliere comunale Gerlando Gibilaro chiede al presidente del Consiglio Catalano di chiarire con chi deve confrontarsi il tavolo tecnico convocato per l'erosione fascia costiera.

“Era il 26 settembre del 2016 – scrive Gibilaro - si apprendeva la seguente dichiarazione del presidente del Consiglio comunale di Agrigento Daniela Catalano: “È stato proposto un Consiglio comunale straordinario, ma sarebbe stato limitativo perché il problema dell’erosione non è politico. Ci troviamo davanti ad una situazione più grande di noi. In quel tratto di costa, ad esempio, non può agire il Comune senza consultare il demanio. Il Consiglio straordinario non sarebbe stato utile sia sotto il profilo della diretta incidenza sul problema e della possibile soluzione, sia sotto quello pratico, perché si tratta una questione prettamente tecnica e i tecnici stanno bene intorno ad un tavolo”.

“Lei – aggiunge Gibilaro rivolto al presidente Catalano - veramente pensa che un Consiglio comunale aperto, sul problema dell’erosione della fascia costiera,  sarebbe stato limitativo? Rispetto le sue convinzioni – conclude Gibilaro - ma non posso condividerle. Considerato ancora che il sindaco è un politico, gli assessori sono politici, i consiglieri comunali sono politici, ci vuole, dunque, spiegare con chi devono confrontarsi i rappresentanti del tavolo tecnico convocati per discutere del problema dell'erosione della fascia costiera quando verranno al municipio?”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento