Bonificata l'area di nidificazione del Fratino a Licata

L'intervento del Wwf e di alcuni volontari ha consentito di rimuovere grandi quantità di rifiuti

Wwf e volontari di diverse associazioni in campo per salvare il "fratino", un piccolo uccello migratore che ha trovato "casa" in un sito nei pressi di una piccola radura affiancata a un braccio dal porto turistico di Licata. Qui da alcuni anni sono state riscontrate delle nidificazioni del volatile ma l'area è minacciata dal degrado e dai rifiuti. 

Così i volontari del Wwf, insieme ai giovani di Eco Licata, i ragazzi dell’Azione Cattolica e molti altri giovani e cittadini si sono dati appuntamento per un'azione di bonifica dai rifiuti dello spazio sottostante la radura lungo il braccio del porto turistico che viene bagnato dal mare raccogliendo plastiche e metalli vetro e detriti di ogni genere.

All'appuntamento si sono presentati anche tre che il sindaco di Licata, Giuseppe Galanti, con l'assessore Antonio Montana e ben tre consiglieri comunali, Gabriella Di Franco, Vera Lauria e Giuseppe Perugia

I volontari del Wwf insieme agli altri giovani animati dallo spirito del fare, senza nessun progetto dietro, senza finanziamenti di alcun genere, ma da volontari-volontari quelli veri, hanno raccolto quintali di rifiuti differenziandoli per un corretto smaltimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • A Milano con la paura addosso, Daniele: "Coronavirus? Ho un consiglio per i miei concittadini"

  • Su e giù dai carri e continue risse, il questore "ferma" il Carnevale di Palma

  • Mandorlo in fiore annullato per rischio Coronavirus, ma quattro gruppi folk sono in arrivo in città

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento