Tre vigili del fuoco morti nell'Alessandrino, Di Malta: "Adesso basta"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Davanti ad un evento tragico come quello di ieri, per noi Vigili del Fuoco è il momento del dolore, il momento di stringerci attorno alle famiglie dei nostri colleghi, per ritrovarci uniti e compatti come mai prima d’ora” queste le parole di Alessandro Lupo, segretario generale della Uilpa Vvf che lancia il monito: “Basta con le passerelle mediatiche della politica, la vicinanza al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco va dimostrata con fatti concreti, all’interno del Parlamento e non davanti le telecamere. Adesso serve stringersi al fianco dei famigliari delle vittime, in rispettoso silenzio”.

Sulla vicenda interviene anche il segretario provinciale della Uil Vvf di Agrigento Antonio Di Malta: "Oggi piangiamo altri tre servitori dello Stato che non hanno esitato a donare la propria vita per la sicurezza dei cittadini di questo Paese, il mio pensiero va a tutti i familiari - continua Di Malta -. Non possiamo però non registrare l’assenza della politica nel riconoscere ai Vigili del Fuoco gli stessi diritti con agli altri corpi dello Stato, è ora di voltare le spalle a chi continua a prenderci in giro, a chi ha dimostrato scarsa attenzione e poco rispetto, oggi ci fa male vedere e sentire gli stessi politici lodare il nostro lavoro e i nostri colleghi scomparsi , la mia speranza è quella di smetterla con questa ipocrisia e passare ai fatti”.
 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento