Eremo della Quisquina, a "caccia" di fondi per potenziare i flussi turistici

Comune, associazioni ed esercenti commerciali puntano alla ristrutturazione dei servizi igienici e al recupero della piccola stalla che si affaccia sul cortile d’ingresso principale per adibirla a locale di accoglienza per i visitatori

L'Eremo di Santa Rosalia

La ristrutturazione dei servizi igienici, che ormai versano in precarie condizioni, e il recupero della piccola stalla che si affaccia sul cortile d’ingresso principale per adibirla a locale di accoglienza turistica. Serviranno a questo - al buon funzionamento dell'Eremo della Quisquina - i fondi che, eventualmente, verranno assegnati al Comune di Santo Stefano Quisquina. Comune che ha concluso l'iter procedurale della consegna della documentazione a corredo della domanda di sostegno a valere sull'azione 1.1.1 "Vivere e viaggiare nel distretto rurale di qualità dei Sicani del Pal Sicani"-"PSR Sicilia 2014/2020". La domanda era stata presentata il 23 gennaio, impegnati i partners associazione Quisquinachannel, Pro Loco di Santo Stefano Quisquina, l’associazione Via delle Rondini e 31 destinatari di attività commerciali di vario genere presenti sul territorio.

"Si tratta di un progetto ambizioso che punta sulle bellezze paesaggistiche, naturali e architettoniche della zona per migliorare il flusso turistico grazie ad un centro di accoglienza e ad una segnaletica adeguata rafforzando i servizi al turista, alle imprese agricole e agrituristiche, ai ristoratori e uno sguardo particolarmente attento anche ai percorsi per diversamente abili" - ha spiegato il sindaco di Santo Stefano Quisquina Francesco Cacciatore - . Il Comune di Santo Stefano Quisquina è capofila del partenariato e beneficiario dell’azione. 

Nell'attesa fiduciosa del buon esito della graduatoria, l’amministrazione comunale, con gli assessori al Turismo Giovanna Ferraro e ai Lavori pubblici Ignazio Schillaci che hanno seguito meticolosamente le fasi di elaborazione e presentazione del progetto, ringrazia tutti coloro che hanno collaborato con impegno e determinazione alla compilazione dell'intero complesso iter burocratico: i partner, le attività commerciali, l'area tecnica del Comune di Santo Stefano Quisquina e i referenti del Gal Sicani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento