Visite mediche all'Asp, potenziato il servizio di prenotazione via Whatsapp

I numeri a cui ci si potrà rivolgere saranno infatti due e consentiranno di ridurre i tempi di attesa per l'utenza

Sarà potenziato il servizio di prenotazione delle visite specialistiche tramite l'applicazione per cellulare "Whatsapp". Come racconta il Giornale di Sicilia in edicola oggi, infatti, l'Asp di Agrigento ha reso noto che sono attivi ben due numeri per le prenotazioni via messaggio. Sono il 3341071445 per cognomi dalla A alla L e 3384680487 per cognomi dalla M alla Z.

Per eventuali modifiche sulle prenotazioni già effettuate o informazioni sui servizi erogati dal servizio sanitario nazionale o informazioni varie sulle strutture di competenza dell'Asp di Agrigento, ci si deve rivolgere invece al numero verde 800589444.  Il servizio di prenotazione via "whatsapp", inaugurato l'anno scorso, è stato utilizzato da circa 3.500 persone ed era stato pensato per allegerire il carico che gravava sui centralino aziendale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Fiumi" di hashish ed erba in centro storico, scatta l'operazione antidroga

  • Cronaca

    “C’è un inizio e una fine per tutti”: lettera di minacce e insulti per le suore

  • Cronaca

    Parcheggiatore abusivo si scaglia contro i poliziotti: agenti feriti e 34enne arrestato

  • Cronaca

    Messa in sicurezza degli ipogei, via a tavolo interdipartimentale al Genio civile

I più letti della settimana

  • Era tornato a fare il bancomat: ritrovato il quindicenne scomparso

  • "Mi voleva avvelenare", figlio spara alla madre: donna in ospedale, 22enne arrestato

  • Litiga con un uomo e per sbaglio parte un colpo di fucile: 50enne ferisce il figlio di 17 anni

  • Quindicenne scompare nel nulla, avviate le ricerche su tutta la penisola

  • Prova lo scooter di un amico e si schianta contro l'autobotte, 16enne ferito

  • Scoperto un "falso odontoiatra", sequestrato uno studio medico: denunciate 3 persone

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento