Sciopero dei mezzi di trasporto, il Comune di Palma corre ai ripari e noleggia alcuni bus per gli studenti

La decisione del sindaco per garantire agli alunni il loro diritto allo studio

Il Comune di Palma di Montechiaro si sostituisce all'azienda Autolinee Licata per garantire il diritto allo studio ai tanti ragazzi palmesi che frequentano gli istituti scolastici di Agrigento, Aragona e Licata.

Stamattina, è stato deciso di noleggiare alcuni mezzi dell'Azienda di trasporto locale Greco considerato che gli autisti della Licata sono ancora in sciopero perché rivendicano tre mensilità e la quattordicesima. Nel corso del consiglio comunale di martedì scorso, un gruppo di genitori ha occupato l'aula consiliare in maniera simbolica perché da quando è cominciato lo sciopero si sono sobbarcati il costo dei biglietti e, in alcuni casi, i ragazzi non hanno potuto raggiungere la propria scuola.

"Bisogna considerare - dice il sindaco Stefano Castellino - che ci sono famiglie che non possono permettersi il costo del biglietto per consentire al proprio figlio di viaggiare in autobus. Proprio per consentire il diritto allo studio, avendo constatato che la risoluzione della vertenza della ditta Licata non sappiamo quando avverrà, si è deciso di trovare una alternativa momentanea".

Pertanto, oggi, lo stesso sindaco e l'assessore Giuseppe D'Orsi, alla presenza della vicesindaco Anna Maria Sanfilippo hanno incontrato l'amministratore dell'azienda di trasporti Pietro Greco raggiungendo un risultato straordinario già a partire da domattina, giovedì 17 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alle ore 7 partiranno  dal viale Pirandello, dinanzi la scuola "Tomasi", i bus con destinazione Agrigento e Aragona, mentre alle 7,20 il bus che traporterà gli studenti pendolari a Licata. Come detto, si tratta di un provvedimento tampone, fino al 26 ottobre. Il trasporto giornaliero costerà al comune 1.300 euro che successivamente, comunque, verrà recuperato con il decurtamento della somma spettante all'azienda Autolinee Licata.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Feroce" rissa davanti ad un ufficio postale, la Mobile evita il peggio: tre denunciati

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento