"Hanno trasformato una tettoia in un capannone", caseificio dovrà demolire tutto

L'impresa agrigentina fu oggetto di una prima ordinanza nel 2013, poi le opere costruite sono state oggetto di successivo provvedimento di verifica

Hanno trasformato delle semplici tettoie in un vero e proprio capannone, caseificio agrigentino dovrà ripristinare i luoghi.

A disporlo è il settore Vigilanza edilizia del comune di Agrigento, che ha firmato una specifica ordinanza che impone alla società di demolire gli abusi.

Una vicenda che parte da lontano: la prima ordinanza risale infatti al 2013, quando si diffidò per la ditta a "produrre una relazione a firma di tecnico abilitato, sul ciclo, gli strumenti e le finalità del trattamento delle acque di recupero, nonché sui fattori giustificativi dele dimensioni delle vasche". Nel luglio 2017 si rilevò che in un'area sottoposta a vincolo erano state costruite delle opere a servizio del'azienda. La società, precisa la Polizia municipale, aveva chiesto i permessi, ma "dall'esame degli atti e degli accertamenti si evidenzia che l'accavallarsi di un insieme sistematico di opere attraverso provvedimenti autorizzativi e successiva presentazione seriale di segnalazioni certificate di inizio attività hanno comportato la trasformazione della struttura da due originarie tettoie e capannone, opera quest'ultima soggetta a rilascio di permesso a costrurire"

Quindi, oggi, si chiede la rimozione delle opere abusive e l'Ente è pronto anche a comminare la dovuta sanzione.

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento