L'omicidio a Roma del carabiniere, la polizia depone corona sotto la lapide di Guazzelli

Gli agenti, in silenzio, hanno deposto il simbolo della loro vicinanza all'interno dell'atrio della caserma "Biagio Pistone": sede del comando provinciale dell'Arma

La polizia si stringe accanto all'Arma dei carabinieri. Lo ha fatto, ad Agrigento, depositando una corona di fiori davanti la lapide che - nell'atrio della caserma "Biagio Pistone": sede del comando provinciale dell'Arma - ricorda il maresciallo Giuliano Guazzelli. I poliziotti di Agrigento, in segno di solidarietà e fraterno cordoglio per l'omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, hanno compiuto - in gran silenzio e commozione - il gesto di vicinanza e condivisione per la tragedia verificatasi a Roma: il vice brigadiere è stato accoltellato durante la notte. 

Sposato da 43 giorni, aveva 35 anni: chi era Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Roma 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • "Sparano sulla slot machine e rapinano il bar": arrestato un 33enne

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento