A Menfi "scompare" il porto: muro di cemento coperto da murales

L'iniziativa è stata voluta dal Wwf e sostenuta dall'amministrazione comunale

"Scompare" il porto a Menfi. La "magia" dipende da un  murales a tema marino che è andato a ricoprire il brutto muro in cemento armato realizzato sul braccio ovest del porto di Portopalo a Menfi. Tutto parte da un' idea dei volontari di Menfi del Wwf Sicilia Area Mediterranea che è stata condivisa con l'Amministrazione comunale, che ha sposato subito il progetto.

Per la realizzazione sono stati contattati tre professionisti originari di Menfi, Paola Giattini, Alice Sanzillo e Francesco Montalbano, con materiali offerti dalla Li Petri. L'idea di realizzare l'opera nasce da una proposta più complessiva che i volontari del Wwf di Menfi hanno inviato all'amministrazione comunale per la salvaguardia e valorizzazione le specificità locali, fra queste anche quella di una serie di murales, di cui il primo è quello adesso realizzato, che tenesse conto della vocazione all'accoglienza delle mamme tartarughe caretta caretta che spesso scelgono questi lidi per nidificare.

L'inaugurazione è avvenuta alla presenza del sindaco, Marilena Mauceri, del comandante della Guardia costiera di Sciacca, Giuseppe Claudio Giannone, e del presidente del Wwf Sicilia area mediterranea, Giuseppe Mazzotta, i quali tutti hanno avuto parole di elogio per gli artisti per i promotori e sponsor dell'iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • A Milano con la paura addosso, Daniele: "Coronavirus? Ho un consiglio per i miei concittadini"

  • Su e giù dai carri e continue risse, il questore "ferma" il Carnevale di Palma

  • Mandorlo in fiore annullato per rischio Coronavirus, ma quattro gruppi folk sono in arrivo in città

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento