Trasferito il parroco di Montevago, mobilitazione dei parrocchiani

Realizzata una lettera aperta per chiedere all'Arcidiocesi di Agrigento di tornare sui propri passi

La comunità di Montevago scende in campo per chiedere all'Arcidiocesi di rinunciare al trasferimento di don Emanuele Casola.

La notizia è riportata sull'edizione odierna del quotidiano La Sicilia. Il parroco è in servizio dal 2012 ed è molto amato dalla comunità, che ha diffuso una lettera aperta in cui i cittadini esprimono "lo sconforto dell'intero paese" per la decisione assunta dal cardinale prima del periodo di attività pastorale, che dovrebbe essere di nove anni. L'arcivescovo Montenegro, nel rivolgersi ai parroci, li aveva invitati ad "accogliere con spirito di fede le decisioni assunte e condivise".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • Mamma di due bambini prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis dalla polizia

  • Crolla cornicione di un palazzo: terrore in piazza Cavour, evacuate famiglie e sequestrata l'area

  • Alfa Romeo si schianta contro la rotonda degli Scrittori: un 30enne è in gravi condizioni

  • L'incidente alla rotonda degli Scrittori: ferito portato a Palermo e conducente scomparso

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento