Mandorlo in Fiore, arriva il patrocinio Unesco per la 74esima edizione

Una riprova, secondo il Parco, "della validità delle scelte di fondo operate, che hanno consentito di orientare la manifestazione verso autentici percorsi di tutela del variegato patrimonio intangibile"

La commissione nazionale Unesco ha conferito il patrocinio al 74esimo Mandorlo in fiore, che avrà avvio nel mese di marzo. Un importantissimo riconoscimento che per il Parco archeologico, al terzo anno di organizzazione dello stesso, è frutto della "ritrovata vitalità della manifestazione agrigentina, oramai inclusa a pieno titolo fra i grandi eventi culturali della Regione Siciliana".

La festa del Mandorlo in fiore "approda" a Radio Deejay

Si tratta, aggiunge ancora il direttore Giuseppe Parello,  della prova "della validità delle scelte di fondo operate, che hanno consentito al Mandorlo in fiore di orientare la propria azione verso autentici percorsi di tutela del variegato patrimonio intangibile, riconosciuto meritevole ed al contempo bisognoso di protezione da parte dell’Unesco. Nell’incontro festoso primaverile fra molteplici culture - continua - il Mandorlo in Fiore realizza, quelle buone pratiche che, nella valorizzazione delle diverse culture del mondo, individuano l’obiettivo ultimo nel favorire la pace e la concordi fra i popoli".

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento