Genio Civile: ecco i primi risultati della direzione La Mendola

Tanti i temi, dal recupero degli ipogei ai progetti per la manutenzione di opere pubbliche di grande importanza

Rino La Mendola

Snellimento delle procedure, sblocco dei cantieri, infrastrutture ed  interventi per arginare  l’emergenza idrogeologica: ecco i primi mesi dell'attività svolta al Genio Civile dopo la nomina di Rino La Mendola a nuovo dirigente dell'ufficio regionale.

“Per uno snellimento delle procedure, indispensabile per rilanciare l’economica del territorio provinciale - spiega -, abbiamo adottato le direttive sblocca cantieri, emanate dal dirigente generale del dipartimento regionale tecnico, grazie alle  quali oggi l’autorizzazione sismica è richiesta solo per gli interventi rilevanti dal punto di vista strutturale, così come definiti nello stesso decreto, scaricabile dal sito web del Genio Civile; mentre per gli interventi meno rilevanti basta solo il deposito del progetto e, addirittura, per gli interventi irrilevanti, come piccole tettoie, gazebi, vasche interrate, muri di recinzione e cancelli, basta una semplice comunicazione. Inoltre, seguendo le direttive del Dipartimento Tecnico, i progetti oggi possono essere trasmessi all’Ufficio del Genio Civile, utilizzando  la piattaforma informatica sismica”.

Ciò, consente ai cittadini o ai tecnici incaricati, di inviare, direttamente da casa o dal proprio studio professionale,  il progetto attraverso la piattaforma e di ricevere, con lo stesso mezzo, l’autorizzazione in brevissimo tempo. La piattaforma, dunque, superando le inevitabili criticità di avvio, consentirà ai liberi professionisti di non fare più le code agli sportelli, né  viaggi per raggiungere l’Ufficio dal territorio provinciale

Il Genio civile ha inoltre creato un "canale preferenziale" per le opere pubbliche, consentendo all'ufficio di approvare in tempi brevissimi progetti che hanno riguardato la Cattedrale, il viadotto Petrusa o il viadotto Akragas, ma anche investito molte risorse tecniche per intervenire contro il dissesto idrogeologico. Il Genio, inoltre, sta dirigendo un tavolo interdipartimentale sugli ipogei della città di Agrigento che dovrebbe portare entro la prossima primavera alla redazione dei primi progetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento