Troppe zanzare e insetti pericolosi, i Comuni "dormono": l'Asp lancia l'Sos

L'azienda: "La lotta alle zanzare risulta efficace solo se viene assicurata un’azione larvicida entro il mese di aprile”

(foto ARCHIVIO)

Comuni in ritado con i cicli di disinfestazione, l'Asp di Agrigento bacchetta le amministrazioni pubbliche. Il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale ha infatti scritto ai sindaci per chiederli ad intervenire urgentemente per rendere efficaci le procedure di disinfestazione, dato che ogni ulteriore ritardo potrebbero non rendere utili le azioni nei confronti di questi animali. "I cicli biologici di sviluppo di microrganismi patogeni non sono minimamente influenzati dai tempi della burocrazia delle amministrazioni - tuona l'Azienda - . La lotta alle zanzare, ad esempio, risulta efficace solo se viene assicurata un’azione larvicida (da effettuare entro il mese di aprile) seguito da un intervento sullo stato adulto”.

E' quanto si legge in una nota con cui il Dipartimento di prevenzione dell'Asp di Agrigento sollecita i sindaci di tutto il territorio provinciale ad attivare "le iniziative connesse al buon esito di un'efficace azione di disinfestazione e derattizzazione". Per essere realmente efficaci, specie nei confronti delle temutissime zanzare tigre delle delle zanzare  potenziale veicolo del virus zika, gli interventi "vanno posti in essere da subito al fine di contrastare la proliferazione delle larve degli insetti e non vanificare l'utilità dei successivi cicli".

“La derattizzazione - si legge ancora nella nota - dovrebbe essere accompagnata da un serio intervento di pulizia delle aree libere e degli spazi confinati, al fine di evitare un incremento di malattie trasmesse da insetti e roditori. L’attività di prevenzione, attuata nei tempi previsti dalla conoscenze scientifiche, è la sola arma efficace contro malattie come rickettsiosi e leishmaniosi che tanto preoccupano l’opinione pubblica”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento