Carcasse di animali dimenticate e incuria, Gibilaro: "Ecco dove accade tutto questo"

La segnalazione arriva direttamente dal consigliere comunale agrigentino. La zona è completamente abbandonata

Un gatto morto e dimenticato, le acque reflue e la "troppa" vegetazione spontanea. Siamo in via Rosario Di Salvo, nei pressi del Villaggio Mosè. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le acque reflue - dice Gibilaro - da mesi scorrono indisturbate nella condotta delle acque bianche 'profumando' sia di giorno che di notte i cittadini residenti e non, finendo la loro corsa nel mare di San Leone. Vi è più, la location della pubblica via altresì si è arricchita da carcasse di animali morti sul marciapiede e vegetazione spontanea. Un doveroso encomio va consegnato ai furbetti che scaricano i propri reflui 'migliorando' l'ambiente e il mare di San Leone". Queste le parole del consigliere comunale agrigentino, Gerlando Gibilaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento