Decreto rilancio, duro attacco di Firetto: "Se non ci ascolteranno niente servizi essenziali"

Il sindaco contro il provvedimento in dirittura di arrivo in consiglio dei ministri: "Siamo stati un baluardo della tenuta sociale"

Il sindaco Calogero Firetto

"Il decreto rilancio non sembra voler tener conto delle urgenze dei Comuni. In questi mesi dall'inizio dell'epidemia siamo stati baluardo della tenuta sociale rispondendo come potevamo al disagio crescente di famiglie e imprese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo ha detto il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, a proposito del dibattito sul provvedimento in dirittura di arrivo in consiglio dei ministri. "Siamo rimasti in trincea fiduciosi - aggiunge -. Se le istanze dei sindaci dovessero rimanere inascoltate non saremo più in grado di garantire servizi essenziali. Il governo rammenti che i sindaci sono dalla parte dei cittadini e non sono disponibili ad accettare di dover ascoltare senza poter dare risposte adeguate all'attuale emergenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento