"Conoscere Girgenti", cerimonia conclusiva del progetto: premiati gli studenti di quattro scuole

Spettacolo di musica e poesia con gli interventi artistici degli alunni del liceo musicale “Majorana

Si è concluso con una cerimonia di premiazione il progetto “Conoscere Girgenti”, promosso dall’assessorato comunale al Centro storico per far conoscere agli studenti delle terze medie inferiori il centro storico di Agrigento. Il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, e l’assessore comunale al Centro storico, Nino Amato, hanno premiato gli studenti degli istituti scolastici comprensivi “Agrigento Centro”, “Fontanelle”, “Anna Frank” e “Rita Levi Montalcini” che hanno partecipato al progetto.

All’Accademia delle Belle Arti, alla presenza oltre che degli studenti anche dei dirigenti scolastici e dei docenti, si è svolto uno spettacolo di musica e poesia, presentato da Rita Di Bella, con gli interventi artistici degli studenti del liceo musicale “Majorana”, guidati dal docente Mauro Cottone, del cantante folk Nenè Sciortino, della poetessa Stella Camillieri, dell’ attrice Giusi Carreca e del maestro puparo Carmelo Guarneri.

Grazie al progetto “Conoscere Girgenti” gli studenti, guidati dallo storico Elio Di Bella, hanno approfondito la conoscenza della storia agrigentina nel medioevo e della struttura urbana del quartiere Rabato e nel corso della cerimonia di premiazione hanno presentato i loro elaborati e le produzioni artistiche realizzati su impulso di tale esperienza culturale.

"E' attraverso iniziative come queste - commenta Firetto - che i nostri giovani  possono conoscere in modo più approfondito il territorio e scoprendo che è una risorsa che appartiene a tutti certamente si impegneranno a  tutelarne la bellezza, la vivibilità, l’ambiente e le relazioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’assessore comunale Nino Amato aggiunge: "Abbiamo voluto realizzare una proposta educativa, con il coinvolgimento della scuole, per far scoprire ai nostri giovani che anche il nostro centro storico, e non solo la Valle dei Templi, è ricco di molti tesori e di una storia di grande interesse. Dalla loro attiva partecipazione abbiamo costatato di avere raggiunto pienamente tutti i nostri obiettivi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento