Rubano i cavi di rame e perfino i pali di sostegno: microcriminalità scatenata

Ad occuparsi, avviando le indagini, di quest'ennesimo furto sono gli agenti della polizia municipale

Non solo i cavi di rame, ma anche i pali di legno che li sostenevano. "Cacciatori" di "oro rosso" scatenati in contrada Pidocchio a Canicattì dove, appunto, anche i pali di legno sono stati tagliati e portati via. Ad occuparsi, avviando le indagini, di quest'ennesimo furto sono gli agenti della polizia municipale. I due pali e i relativi cavi di rame sono di proprietà della Tim. Il furto è stato scoperto grazie alle segnalazioni di quanti vivono o lavorano in quella zona: gente che, a causa del blackout nel servizio di telefonia, ha tempestato di segnalazioni la società di telefonia. Gli operai della Tim sono già al lavoro per ripristinare i collegamenti e dunque il servizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento