Rubano i cavi di rame e perfino i pali di sostegno: microcriminalità scatenata

Ad occuparsi, avviando le indagini, di quest'ennesimo furto sono gli agenti della polizia municipale

Non solo i cavi di rame, ma anche i pali di legno che li sostenevano. "Cacciatori" di "oro rosso" scatenati in contrada Pidocchio a Canicattì dove, appunto, anche i pali di legno sono stati tagliati e portati via. Ad occuparsi, avviando le indagini, di quest'ennesimo furto sono gli agenti della polizia municipale. I due pali e i relativi cavi di rame sono di proprietà della Tim. Il furto è stato scoperto grazie alle segnalazioni di quanti vivono o lavorano in quella zona: gente che, a causa del blackout nel servizio di telefonia, ha tempestato di segnalazioni la società di telefonia. Gli operai della Tim sono già al lavoro per ripristinare i collegamenti e dunque il servizio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento