Festa della Repubblica, studenti a lezione di libertà e giustizia dalle istituzioni

L'iniziativa coinvolgerà gli alunni dell'istituto Capuana, sarà deposta una corona per il Milite Ignoto

Il Comune di Aragona, in vista delle celebrazioni in tutta Italia della festa della Repubblica del 2 giugno, organizza un momento di incontro e di riflessione, rivolto alle nuove generazioni, sui valori di libertà, giustizia, uguaglianza fra gli uomini e il rispetto dei diritti del popolo.

L’iniziativa, che coinvolgerà l’Istituto comprensivo “Luigi Capuana” di Aragona, è in programma domani, con inizio alle 9. La manifestazione, alla quale parteciperanno un centinaio di alunni, si articola in tre momenti; gli studenti incontreranno le autorità in aula consiliare per un momento di confronto. Successivamente, in corteo i partecipanti si sposteranno in piazza Umberto I per la deposizione di una corona d’alloro al Milite Ignoto.

Infine, gli studenti visiteranno la stazione dei carabinieri di Aragona.

A fare gli onori di casa saranno il sindaco di Aragona Giuseppe Pendolino, gli assessori della sua giunta Franco Virone, Francesco Morreale, Stefania Di Giacomo e Mariella Sardo, il presidente del consiglio comunale, Gioacchino Volpe e consiglieri comunali.

Saranno presenti alla manifestazione anche il prefetto di Agrigento, Dario Caputo, il comandante della Compagnia dei carabinieri di Canicattì, il capitano Mario Amengoni e il comandante della Stazione dei carabinieri di Aragona, il maresciallo Paolino Scibetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento